top of page

PESCHE

La pesca è il frutto del pesco, che appartiene alla famiglia delle Rosacee ed è originario della Cina, dove fu considerato simbolo d'immortalità.


La buccia liscia e il nocciolo non aderente alla polpa o aderente alla polpa distinguono la pesca dalle altre varietà prodotte dalla varietà Prunus persica.


✅ Pesca gialla

✅ Pesca bianca

✅ Percoco: pesca da industria

✅ Pesca saturnina o Pesca tabacchiera o platicarpa

✅ Pesca di Bivona o montagnola


Valori Nutrizionali

Per 100g di prodotto le pesche presentano dalle 28 alle 30 kcal. Da un punto di vista di macronutrienti hanno solamente 6g di carboidrati, 0,8g di proteine e 0,1g di grassi.


Inoltre presentano buone quantità di vitamina a, b, c, k oltre ad avere minerali quali magnesio, fosforo. calcio, potassio, ferro, sodio e cloro.

La buona quantità di vitamina c rafforzerebbe il sistema immunitario nella sua difesa contro agenti patogeni esterni.


Composti antiossidanti

Ci sono anche molti antiossidanti tra cui beta-carotene, luteina, zeaxantina e varie sostanze aromatiche; tali sostanze renderebbero la pesca un ottimo alimento antiossidante utile per contrastare lo stress ossidativo.

Mentre la buccia presenta ottime quantità di composti fenolici i quali risulterebbero ottimali per normalizzare i livelli di colesterolo.


L'acqua nella Pesca

Grazie all’abbondante quantità di acqua, ma anche per via del ricco contenuto di potassio che regola l’equilibrio dei fluidi corporei, la pesca è certamente uno tra i migliori frutti ad azione diuretica, depurativa e ri-mineralizzante. Inoltre presenta proprietà vasodilatatrici utili per i soggetti ipertesi.


La fibra

La fibra presente, regola la motilità intestinale; perciò risulterebbe utile in caso di stitichezza o comunque in tutti quei casi di alterata regolarità intestinale.


A cura di

Dr. Davide Palumbo

Biologo Nutrizionista & Chinesiologo



42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page