top of page

FRAGOLE

Le fragole sono dei frutti da un punto di vista nutrizionale ma non da un punto di vista botanico poiché appartengono al genere Fragaria e alla famiglia delle Rosaceae. I frutti di fatto sono gli acheni, ossia i semini gialli presenti sulla superficie esterna.


Le fragole rappresentano un’eccellente fonte di vitamina C e di flavonoidi; di quest’ultimi fanno parte gli antociani i quali sembrerebbero essere responsabili delle potenziali caratteristiche anti-infiammatorie. Inoltre presentano una buona percentuale di manganese, potassio e vitamina b9.


Macronutrienti

Questo alimento presenta, per 100g di prodotto, solamente 30-35 kcal; questa caratteristica lo rende un alimento ipocalorico ottimo nei periodi di deficit calorico. Le fragole presentano solamente 8g di carboidrati, 0,9g di proteine e 0,4g di grassi. I carboidrati presenti risultano essere tutti zuccheri


Quante fragole si possono consumare al giorno?

Le linee guida ci consigliato di consumare 2-3 porzioni di frutta fresca al giorno… ogni porzione sono 150g.


Le fragole sono piuttosto versatili e, oltre a poter essere consumate singolarmente, si possono utilizzare per numerose ricette e preparazioni;

➡️Le fragole si possono aggiungere a colazione o merenda insieme a dello yogurt magro, frutta secca e cereali;

➡️Si possono utilizzare per comporre un porridge;

➡️Si possono utilizzare per la realizzazione di un gelato fatto in casa;

➡️Si possono utilizzare per preparare dei gustosi e freschi frullati, in aggiunta a latte/bevanda vegetale o yogurt


A cura di

Dr. Davide Palumbo

Biologo Nutrizionista & Chinesiologo



46 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page